Tornano alla vittoria il nostro First XV e le Rugby Parabiago Women!

Tornano a sorridere le nostre due prime squadre, che con due buone prestazioni battono i rispettivi avversari.

Il First XV maschile trova il riscatto dall’ultimo deludente risultato casalingo con Cus Milano vincendo a Parma con il risultato di 33 a 20. Un avversario ostico il Rugby Parma, che i rossoblù riescono a domare minuto dopo minuto e senza mai perdere la focalizzazione sull’obiettivo e portando a casa quattro punti importantissimi. Una partita che nei primi minuti ha visto subito i nostri ragazzi con un buon piglio provare a sbloccare il risultato nonostante il Parma fosse concentrato e determinato. Alcune scelte di gestione della palla hanno fatto sì che la partita rimanesse in equilibrio. Nel secondo tempo il risultato è volto a favore dei Galletti, nonostante gli avversari da un punto di vista attitudinale non abbiano mai mollato. Un risultato che fa morale, come trapela dalle parole dell’Head Coach.
Ottima la reazione di tanti giocatori – ci racconta Daniele Porrino. Non era una partita semplice, dovevamo ritrovare la confidenza nel gioco e i ragazzi nonostante alcuni errori, alcune imprecisioni e tanti falli hanno avuto la mentalità giusta di andare avanti a cercare la vittoria. Sono stati molto bravi a raggiungere questo traguardo. La reazione è stata ottima, anche da parte di chi come Nico Grassi nella scorsa partita non aveva brillato e ha reagito nel modo migliore, gestendo molto bene il piede e facendo una bellissima meta. Questo è l’atteggiamento che vogliamo da chi, come può succedere, può avere una giornata no e si rifà la domenica successiva con un ottimo atteggiamento.

Vittoriose anche le nostre ragazze che nella prima giornata di campionato di serie A hanno la meglio sul Cus Genova con il risultato di 86 a 0. Una vittoria che le nostre ragazze inseguivano da tanto tempo e che rende molto soddisfatto lo staff tecnico.
Avevamo una linea mediana assolutamente inedita con Perotti mediano di mischia, per l’assenza di Giulia e Martina convocate in Nazionale Under 18 – ci racconta la Coach Samantha Grieco. Faccio i miei complimenti ad Alessandra, che ha fatto una grande prestazione rispetto a quello che le abbiamo chiesto. Abbiamo sicuramente tolto un po’ di ruggine, c’è da lavorare tanto sulla fase della scelta e sulla continuità. Per il resto, potevamo fare un po’ meglio sulla salita difensiva, ma sull’organizzazione le ragazze sono state efficaci. Sono contenta anche per il risultato che ci gratifica e dà morale.
Partita positiva, migliorabile sotto alcuni punti di vista – prosegue Riccardo Rizzo, Direttore Tecnico della squadra femminile. Abbiamo tanto da lavorare sulla fase della scelta, si potevano fare più mete e soprattutto passare da meno punti d’incontro, muovendo prima il pallone e andando a segnare in modo più facile. Giochiamo troppo poco senza palla. Sulla salita difensiva siamo ancora poco connesse, ma è un buon inizio. Parola d’ordine dell’annata: crescita. Nonostante alcuni aggiustamenti sui quali lavoreremo, voglio dire alle ragazze: brave, veramente brave.

Esce invece sconfitta a Gussago la nostra squadra cadetta che non riesce nell’impresa di battere il Brixia dopo una partita combattuta che ha visto i bresciani prevalere sui rossoblù con il risultato di 18 a 5.
È stata una partita molto fisica come ci aspettavamo – dichiara l’Head Coach Andrea Musazzi. Conoscevamo le caratteristiche del Brixia che vanta giocatori esperti che hanno militato in categorie superiori e con una fisicità degli avanti tipica delle squadre bresciane. Ma la partita nel punteggio non rispecchia quello che si è visto sul campo perché per buona parte della partita abbiamo avuto in mano il pallino del gioco e costretto più volte Brixia a difendere nei loro 22. Siamo stati poco cinici e abbiamo preso qualche decisione discutibile vicino alla linea di meta avversaria. Questo ci ha impedito di incrementare il punteggio, insieme alla poca precisione al piede, nei lanci in touche e dei falli fatti nei punti d’incontro, che hanno permesso ai bresciani di centrare i 6 piazzati che hanno portato al punteggio finale.
Siamo comunque soddisfatti di tutti i ragazzi che sono scesi in campo per l’atteggiamento e la voglia di produrre gioco che ci ha portato a segnare l’unica meta dell’incontro. Ottima anche la netta supremazia che il nostro giovane pacchetto di mischia ha saputo esprimere per tutto il secondo tempo, che ci ha portato a non vederci assegnare una meta di punizione su mischia chiusa che ci avrebbe assegnato 1 punto di bonus. Peccato.
È una sconfitta che ci dà la consapevolezza di avere un buon gruppo che può giocarsi l’accesso alla poule playoff e le facce segnate dei ragazzi dopo la lotta di oggi sono la dimostrazione che c’è  la voglia di lottare per arrivarci.”

In un weekend che non ha visto scendere in campo le nostre squadre juniores, hanno brillato i piccoli del VIVI energia minirugby impegnati a Parabiago e a Milano.
I primi a scendere in campo sono stati i Galletti dell’Under 12, che a Segrate sono scesi in campo con i pari età di Cus Milano e Botticino con due squadre per ogni Club. A Parabiago i piccoli Galletti rossoblù dell’Under 8 e dell’Under 10 hanno giocato con Verbania, Cesano Boscone, Varese e Saronno.
I bambini si sono divertiti moltissimo ed è la cosa che più conta – ci racconta la responsabile del minirugby Clara Mazzagatti. Da un punto di vista “tecnico” si è visto in campo il lavoro degli educatori che stanno lavorando molto bene in allenamento. Bello avere qui al nostro Centro Sportivo così tanti bambini e bambine, circa 150, con le famiglie a godere di una vera e propria Festa…del Rugby. Non c’è nulla di più gratificante dei sorrisi che ci regalano ogni domenica.

IL TABELLINO
Rugby Parma FC 1931 vs Rugby Parabiago: 22-30 (15-20), pt 0-4

Marcatori: p.t. 10′ m Grassi tr Grassi (0-7), 13′ cp Gennari (3-7), 18′ m Borsi nt (8-7), 23′ cp Grassi (8-10), 29′ m Cucchi tr Grassi (8-17), 32′ cp Grassi (8-20), 38′ m Sorio tr Gennari (15-20); s.t. 4′ m Pasini tr Gennari (22-20), 47′ m Ceciliani tr Grassi (22-27), 35′ cp Grassi (22-30)
Rugby Parma FC 1931: Gennari; Pasini, Piccioli, Pelagatti (53′ Frati), Sorio (50′ Bianconcini); Silva (V), Bosi; Borsi (C, 61′ Andreoli)), Alvarez (65′ Calcagno), Modoni; Granieri, Caselli (52′ Schianchi); Quiroga (61′ Babbo), Maggiore (61′ Bonofiglio), Singh (61′ Palma). All. Du Preez, Frati
Rugby Parabiago: Grassi; Albano (V), Cucchi, Schlecht (59′ Baudo), Moioli (74′ Mamo); Tucoulet, Vitale (66′ Castiglioni); Bertoni, Messori (C, 42′ Paganin), Toninelli; Caila, Zecchini; Castellano (46′ Antonini), Ceciliani (54′ Catalano), Cornejo; a disposizione: De Vita, Ameglio. All. Porrino, Fulciniti
Arb. Fabio Arnone (PI)
Cartellini: al 37′ cartellino giallo a Vitale (Rugby Parabiago)
Calciatori: Gennari (Rugby Parma) 2/5; Grassi (Rugby Parabiago) 5/7
Note: molto nuvoloso con circa 17°, terreno in buone condizioni. Circa 250 spettatori presenti
Punti conquistati in classifica: Rugby Parma FC 1931 0, Rugby Parabiago 4

#alépara #chinonavanzaretrocede