Rugby Parabiago

Serie A: Verona – Parabiago – 06.11.2016

Giro di boa nel girone 2 della serie A. Prima gara di ritorno per il XV rossoblu in trasferta sull’ostico campo dell’accreditato Verona, seconda forza del girone. Parabiago, ancora a secco, va a caccia della prima vittoria. Verona in cerca dei 5 punti per continuare la corsa al poule promozione. Campo pesante per le piogge del week end, ma al kick off il sole si mostra timidamente tra le nuvole. Fortunatamente non pioverà durante tutto l’incontro.

La partita è fin dall’inizio avvincente, con Verona che cerca di costruire il gioco ma Parabiago difende bene e duramente, costringendo i padroni di casa a commettere diversi errori. Proprio da un turnover in mezzo al campo arriva la fulminea meta di Albano che capitalizza le splendide mani del pack rossoblù. Maggioni trasforma. 0-7. Verona non riesce ad essere pericoloso e rischia parecchio: Baudo quasi intercetta un pallone proprio sulla linea di meta avversaria ma non arriva la segnatura. E ancora, due minuti più tardi, è l’estremo del Verona ad annullare un pallone finito nella propria area di meta impedendo di fatto a Sanchez di marcare la meta proprio per un soffio. Gli scaligeri prendono le misure in mischia chiusa e pareggiano i conti marcando una meta col numero 8 al 16’. 7-7. Maggioni riporta in avanti i rossoblù dieci minuti più tardi con un piazzato ma è ancora il pack veronese a far la voce grossa e a trovare un’altra meta al 31’. Il primo tempo si chiude sul risultato di 14-10.

La seconda frazione di gioco inizia come si era conclusa la prima: ritmo elevato, entrambe le squadre provano a costruire ma le difese sono insuperabili. Parabiago decisamente più propositivo rispetto al primo tempo con touche e mischie più performanti ma Verona non concede spazi e usa il piede tatticamente bene. Cambi per entrambe le compagini, ma la partita rimane in equilibrio. I rossoblù provano a forzare e guadagnano un calcio di punizione angolato. Maggioni stavolta non trova i pali. Risultato bloccato fino al 70’ quando da un bel multifase Schlecht viene pescato al largo da un ottimo calcetto di Sanchez e schiaccia sulla bandierina. Direttore di gara dice meta, guardalinee dice di no e la meta non viene incredibilmente convalidata. L’episodio è il punto di svolta della partita. Verona raccoglie le forze, si porta nei 22 rossoblù e, al 75’, da una rolling maul, trova la meta (trasformata) della sicurezza. 21-10.

Parabiago si riversa disperatamente in attacco: si cerca la meta, almeno quella per un punto bonus. Non arriverà. Il prolungato attacco nei 5 metri del Verona si conclude con un intercetto dell’ala scaligera che vola in mezzo ai pali rossoblù. Risultato finale: 28-10 (5-0).

Man of the Match: Juan Pablo Sanchez.

Verona esce vittorioso con punto di bonus e, complice la caduta in casa del Colorno per mano del Brescia, raggiunge la vetta della classifica. Grande delusione per Parabiago, che non solo non riesce a vincere ma non ottiene neanche un punto di bonus. Iniziano le 3 settimane di pausa per via dei test match della nazionale. Periodo di sosta lungo dove la squadra di Mamo potrà sì recuperare le energie ma anche continuare a lavorare sul campo, conscia del fatto che ci sono tutti i presupposti per affrontare la restante parte del campionato al meglio e togliersi sicuramente e finalmente diverse soddisfazioni. Prossimo impegno per capitan Canzini e compagni il derby tra le mura del Marazzini-Venegoni contro Asr Milano, squadra anch’essa in grande crescita, capace oggi di piegare il Valpolicella.

Appuntamento dunque al 4/12. Alé para!

MB

Rugby Parabiago 1948

Formazione: 15 Molinaro, 14 Branca (50’ Gomiero), 13 Albano (74’ Carlone), 12 Schlecht, 11 Baudo, 10 Sanchez, 9 Canale (70‘ Colombo), 8 Mikaele, 7 Ferraris (50’ Dell’Acqua), 6 Cancro (74’ Vincini), 5 Maggioni, 4 Volta Pupilli, 3 Canzini (C) (60‘ Polio Martinez), 2 Fulciniti (70’ Diani), 1 Torri (60‘ Simioni).

All: Mamo