Rugby Parabiago

Serie A: Valpolicella – Parabiago – 19.02.2017

Nel primo caldo di febbraio scendono in campo Valpolicella e Parabiago. Sfida “al vertice” di questo pool retrocessione della serie A.

Partono subito forte i padroni di casa con Parabiago che difende, con ordine. Dopo un lungo multifase del Valpolicella, gli ospiti guadagnano un calcio di punizione: Sanchez gioca, i rossoblù si distendono subito e Albano vola in mezzo ai pali. Sanchez trasforma. 0-7. Valpolicella torna in avanti con tutta la fisicità del pacchetto di mischia e, aggrappandosi alla straripante rolling maul, marca due mete. La tanta indisciplina e gli errori in fase offensiva costringono Parabiago a giocare sempre nella propria metà campo.
Arrivano anche la terza e la quarta, tutte nel primo tempo. Ma quanti errori per Canzini e compagni!! Errori di ogni sorta: di tecnica individuale, di comunicazione, nello schieramento difensivo. Errori cruciali che ogni volta portano i veneti a marcare punti pesanti. Il primo tempo si chiude sul 26-7, con i galletti incapaci di reagire e di adeguarsi al metro di giudizio arbitrale.
Secondo tempo che riparte sulla stessa antifona del primo: arriva un’altra meta per i padroni di casa, sempre da touche, sempre “agevolata” dalle imprecisioni e dalla superficialità dei rossoblù. Arrivano i cambi e i galletti danno segni di risveglio. La partita ormai è compromessa e l’aggressività dei rossoblù non riesce a scalfire un Valpolicella che pensa solo a difendere con la serenità del pesante passivo inflitto agli ospiti nel primo tempo.

Risultato Finale: 31-07 (5-0)

Man of the Match: Giorgio Gomiero

Pesante battuta d’arresto per il XV di Mamo dopo le due buone prestazioni, prima a Vicenza, poi casa contro Badia. La dura sconfitta potrebbe, forse, fare anche bene ai galletti facendo magari tornare i ragazzi con i piedi per terra. La strada per raggiungere la salvezza è ancora lunga, piena di insidie e di dure lotte. Il lavoro da fare è ancora molto.

[MB]

Rugby Parabiago 1948
15 Molinaro (30’ Baudo), 14 Souaré, 13 Albano (45’ Branca), 12 Gomiero, 11 Ceaprazaru, 10 Sanchez (45’ Schlecht), 9 Colombo, 8 Mikaele, 7 Ferraris, 6 Cancro, 5 Maggioni (45’ Dell’Acqua), 4 Lorenzini (50’ Salmoiraghi), 3 Canzini (C) (45’ Franceschini), 2 Fulciniti (45’ Diani), 1 Torri (45’ Simioni).