Non basta un’ottima prestazione collettiva per battere il CUS, i Cadetti cadono tra le mura amiche


Palcoscenico tutto per la squadra dei Cadetti domenica al Venegoni Marazzini, dove i rossoblù hanno incontrato nel derby di serie C il CUS Milano perdendo con uno scarto minimo: 37 a 39 il risultato finale a favore dei milanesi.

Una partita davvero ben giocata dai nostri colori, come ha sottolineato il Coach Andrea Marcandalli, visibilmente dispiaciuto per il risultato ma soddisfatto per la prestazione. “Purtroppo abbiamo perso – ci racconta – però ritengo di aver visto la miglior partita di tutta la stagione. La cosa più importante è che i ragazzi non abbiano mai mollato e ci abbiano creduto fino alla fine. Il CUS è una squadra molto bene organizzata, non per nulla viaggia nella parte alta della classifica. La partita è stata giocata punto a punto, poi ad un certo punto il CUS ha preso il largo arrivando a +16, ma i nostri ragazzi non hanno mollato e siamo riusciti ad arrivare a due punti a cinque minuti dalla fine. Voglio fare i complimenti a tutti per l’impegno e la voglia messa in campo, ma anche per il bel gioco espresso.”

Da un punto di vista tecnico il Coach non ha particolari puntualizzazioni da fare.Un po’ di rammarico forse perché avremmo potuto utilizzare un po’ di più il piede nel primo tempo con sole e vento a favore, ma resta la soddisfazione per la prestazione complessiva. Una nota particolare per Sabatiello che ha fatto una partita meravigliosa e per i tanti Under19 in campo.

Sulla stessa lunga d’onda anche il Coach Federico Williams, che conferma di aver visto la miglior partita dell’anno dei Galletti per quanto riguarda l’intensità e la qualità del gioco. “Sono molto contento anche se abbiamo perso – dichiara Federico. Il livello del gioco è stato molto alto e questa nostra prestazione ci dà la forza per proseguire la stagione con più consapevolezza. L’umore della squadra è buono nonostante la sconfitta, perché rimontare una partita che sembrava ampiamente persa con due mete alla mano di pregevole fattura non può che alzare il morale di tutti, nonostante ciò non sia bastato per ribaltare il risultato. Credo che siamo sulla buona strada per finire al meglio la stagione.


Il prossimo appuntamento per la Cadetta rossoblù sarà ancora in casa con il Como il 23 aprile, per proseguire sulla strada della crescita e del bel gioco.

#alépara #chinonavanzaretrocede