Minirugby @ Rovato, Milano – 25.03.2018

Under 6

ROVATO
Un timido sole accoglie a Rovato i nostri piccoli ancora assonnati dal cambio orario.A dirla tutta anche alcuni genitori risentivano la levataccia!
In ogni caso pronti,via e di corsa negli spogliatoi condivisi come sempre con i nostri Amici U8.
Suddivisi poi in 2 squadre affrontiamo i due rispettivi gironi e le successive partite.Abbiamo incontrato i nostri Amici del Rugby Rovato,Velate,Sesto S.Giovanni,Malpensa e Oltremella.
Tante partite intense e divertenti,non sono mancati ottimi placcaggi e tante belle mete.Un plauso ai nostri Galletti che in campo dimostrano sempre correttezza e forte spirito di squadra.
Una volta terminati gli incontri subito in doccia doccia e poi terzo tempo con un “pasta party” tutti insieme, come piace a noi!
A concludere una bella premiazione,senza vincitori e vinti come lo spirito del Rugby insegna.

MILANO
Nella prima domenica di primavera i nostri valorosi Galletti sono impegnati al torneo “Capuzzoni” di Milano, presso il Centro Sportivo “Curioni” dove giocano i nostri Amici dell’AS Rugby Milano.
Già Lo scorso anno la prestazione era stata ottima e oggi Ci sono le basi per ripetersi e, perché no, migliorarsi.
Il sorteggio ci ha inseriti in un girone di ferro. Giocheremo con gli amici del ASR ,Rugby Varese e Capitolina. Compagini di tutto rispetto che contribuiranno a rendere esaltante ogni partita.
Le emozioni non tardano ad arrivare, i ragazzi lottano su ogni palla, le mete sono un botta e risposta, sono concentrati e determinati, il pubblico è in visibilio! Si va alle fasi finali, alè Para!
Affrontiamo la prima delle partite dei quarti incontrano gli Amici della Rugby Experience School di L’Aquila.Dopo un match spettacolare e avvincente passano loro di una meta ma alla fine ci si abbraccia e ci si stringe tutti in cerchio perché è stato davvero un incontro emozionante.
Andiamo avanti per conquistare il 3º posto.Ci ritroviamo con i nostri Amici del Modena Rugby:un’altra partita magnifica! Questa volta però Sono i Galletti che con un finale al cardiopalma si aggiudicano l’ultima vincente meta.
Oggi come non mai i ragazzi hanno messo in campo tutto il loro cuore e la loro determinazione, un orgoglio grandissimo. Sostegno impeccabile, placcaggi perfetti, sono stati grandi.
Un plauso va quindi ai nostri più piccoli Rugbysti ,agli accompagnatori ed ai tecnici che hanno conquistato un posto sul podio la prima volta nella storia di questo torneo.
Si va negli spogliatoi per una meritata e ristoratrice doccia mentre i genitori allestiscono il tradizionale banchetto del terzo tempo. Una bellissima giornata di Rugby e di amicizia!
Grazie a tutti per la splendida giornata trascorsa insieme,alla prossima.
#alèPara

Under 8

Dopo una lunga pausa dettata dall’inverno che di passare non aveva alcuna voglia e un inizio 2018 “sportivo”  molto lento e scandito solo dagli appuntamenti settimanali, ritroviamo il campo con doppio appuntamento per i pulcini rosso blu.
Domenica 25 Marzo infatti il campo di Rovato (BS) ci ha visti impegnati nel  trofeo “EDIL BETA”: con gioia ed entusiasmo approda sul  prato dello stadio Pagani la squadra U8 dei più “piccoli”, ma solo anagraficamente parlando…  capiamo fin da subito che di piccolo non c’è proprio nulla: un grande cuore che pompa sangue ed energia pura nei muscoli dei nostri atleti.

Aggrediamo  il campo, la grinta la fa da padrone fin da subito. Nella prima fase riusciamo a fare nostre le due partite del girone , nulla è semplice e tantomeno scontato: ce lo dimostrano tutti i piccoli atleti in campo, che lottano, aggrediscono ogni palla e ripartono veloci nella ripresa del gioco. Finalmente iniziamo ad uscire dai classici grappoli, tipici della categoria. La seconda fase è una sorta di blackout , incontriamo due squadre superiori sia fisicamente che tecnicamente e non riusciamo a riprendere in mano il nostro modo di giocare che avevamo messo in campo nel primo girone, ma d’altronde non si scelgono gli avversari ed è proprio in queste occasioni che impariamo a crescere.
Bilancio più che positivo per questa giornata che si conclude come sempre con dei grandi sorrisi stampati in modo indelebile sui visi dei nostri pulcini.
Nel mentre, a 65 km di distanza, un altro manipolo di piccoli guerrieri rossoblu è impegnato in un’ardua battaglia: la XXIIIsima edizione del Trofeo “Capuzzoni” , ospiti del “Curioni”, casa dell’AS Rugby Milano.
Girone di qualificazione tostissimo per i nostri pulcini, finalmente alle prese con un’occasione per, come si suol dire, provare ad “alzare l’asticella di gioco”: Amatori Union Milano, Benetton Treviso, Valpolicella e Gispi Prato.

Parola d’ordine: Lampadina accesa. Con gli avversari che ci troviamo di fronte non possiamo permetterci di essere a questo trofeo solo per una “scampagnata”: siamo qui per divertirci innanzitutto, ma anche per dimostrare quanto anche l’u8 RugbyParabiago sia pronta per questo importante appuntamento.

E infatti i Galletti ci dimostrano fin da subito di esser qui anche per dire la loro: coesione e sostegno continuo permettono alla nostra U8 di districarsi dalla marea di placcaggi che piovono da entrambi i lati, nessuno vuole cedere neanche mezzo metro; chi si ferma è perduto.

Lotte continue sul pallone, tentativi incredibili di ricercare lo spazio dove provare ad avanzare in mezzo agli avversari agguerriti, fanno tener tutti, Staff e pubblico,  incollatissimi ad ogni match.

Le partite del girone di qualifica si chiudono tutte con punteggi di differenza veramente minima, a testimonianza del fatto che il Para non ha nulla da invidiare alle squadre delle altre società anche più “blasonate”: tutte le mete degli avversari non sono regali concessi per distrazione o per superiorità di gioco, ma frutto di una fatica ottenuta non senza pochi tentativi… insomma, glieli abbiamo fatti sudare questi punti!

All’orario di pranzo i nostri stomaci brontolano e le nostre teste iniziano a “becchettare” un po’ in giro: le ultime finaline con Cus Pavia e Lyons Piacenza vedono qualche errorino di distrazione di più…un bel respiro profondo, stringiamo i denti prima della cotoletta e riusciamo a portarci a casa altre bellissime mete per chiudere in bellezza questo torneo!

La posizione finale in classifica non rende giustizia alla fatica e all’impegno messo dai nostri galletti sotto il sole di Milano: hanno dato tutto quello che avevano COME UNA SQUADRA per placcare, recuperare il pallone e continuare a sostenere il compagno fin sulla linea di meta senza mai scoraggiarsi.

Qualche capocciata qui e là e qualche pizzico di sfortuna in campo ci fa un pochino sbuffare, ma non importa: i bambini (forse più degli adulti) sono molto sensibili e tenaci. Anche questo è il rugby, anche questo è lo SPORT! E’ Grazie a questi importanti appuntamenti sportivi infatti che il nostro minirugby cresce, impara, ma soprattutto si mette alla prova: perché se perdere di una meta all’ultimo secondo di gioco dopo aver lottato come dei leoni non è “bello”, è  sicuramente meglio e ci permette di crescere molto più delle partite dove piovono mete con avversari che non ci permettono di esprimere un gioco più impegnativo e costruttivo e di poter vedere in campo il lavoro di squadra con tutto quello che prepariamo e alleniamo durante la settimana… il nostro orgoglio rossoblu è anche questo! Di occasioni per dimostrare ancora tutto il nostro impegno e voglia di mettersi in gioco ce ne saranno presto ancora molte.
Siamo fieri di voi piccoli Galletti! Avanti così!
Alè Para!

Under 10

MILANO
Sveglia all’alba per i galletti della u10 impegnati nel torneo nazionale “Capuzzoni”, organizzato in modo impeccabile dalla ASR Milano.
Il girone che ci attende è di quelli decisamente impegnativi con Amatori Milano, Valpolicella, Gispi Prato e Benetton Treviso.
Partiamo un po a rilento contro gli amatori dove portiamo a casa un pareggio meritato; è ora il momento della Benetton: i galletti sfoggiano un buon rugby e molta determinazione ma non è sufficiente contro i pari età bianco verdi che vincono nettamente e meritatamente.
Ottima la prestazione coronata da una bella vittoria con valpolicella e qualche rammarico invece per la sconfitta all’ultimo istante con Prato frutto della nostra inesperienza e poca abitudine alle partite “tirate”.
Ci qualifichiamo come terzi e la vittoria netta con Modena ci permette di accedere alla finalina nono/decimo posto con Varese che dopo una partita piacevole e equilibrata ci sconfigge a tempo scaduto con la formula della “Golden meta”.
Primo torneo di alto livello della stagione che ci ha permesso di fare esperienza e di capire cosa migliorare e cosa è ormai assimilato. I miglioramenti sono il frutto di impegno e lavoro e ai Galletti la voglia di allenarsi non manca. Un grazie ai genitori che ci hanno tifato. Sono sempre più fiero dei “miei ragazzi”
Sempre… forza Para!!!

ROVATOCome si potrebbe descrivere in una parola sola il torneo disputato dai nostri giovano galletti domenica scorsa a Rovato ? la domenica ideale! sole, campo perfetto, tanti bambini col sorriso stampato ma sopratutto tanto e tanto rugby. Il torneo raggruppava numerose squadre di livello e si è svolto su due gironi al termine dei quali, si è svolta una fase finale dove, le migliori dei due gironi, si sono scontrate nella fase finale del torneo. Due erano le squadre portate questa domenica primaverile e, come due facce della stessa medaglia, i nostri piccoli campioni hanno dimostrato numerosi doti ma altrettanti errori compromettendo il risultato del torneo. i nostri Galletti si sono trovati di fronte avversari preparati e concentrati a difendere il proprio campo, nonostante alcuni errori dovuti alla distrazione, i bambini hanno cercato più e più volte di andare a segnare mettendoci la grinta necessaria per continuare a lottare, nonostante un risultato che avrebbe disarmato persino una squadra di prima categoria. La voglia c’è, la grinta anche manca solamente un pizzico di concretizzazione e di ordine in campo ma, tirando le somme, sono sopratutto fiero dell’entusiasmo messo in campo da molti Galletti, stiamo cercando di creare un gruppo unito e saldo spingendo molto sul concetto di spogliatoio e di come bisogna sempre sostenersi in campo, sopratutto nei momenti più scoraggianti cercando di mettersi sempre in gioco perché uniti si può raggiungere qualsiasi obbiettivo.La strada da percorrere è assai lunga; bisogna quindi armarsi di costanza e determinazione per poter permettere ai nostri galletti di crescere a livello personale ed atletico. Nei mesi successivi lavoreremo sulle lacune dimostrate in questi ultimi concentramenti, cercando di alzare sempre di più il livello dei nostri atleti .
Gli errori commessi nelle ultime partite fungeranno come motivazione positiva per le prossime competizioni.
Come dice il famoso detto :” sbagliando, s’impara”
Alé Para !!

Under 12

ROVATO
I nostri ragazzi a Rovato si sono impegnati tanto nonostante un gruppo più ridotto del solito; sicuramente buono l’approccio nelle prime tre partite, giocate con grinta e mettendo in campo su quello che si sta lavorando durante gli allenamenti. Soprattutto, da segnalare, l’unione che si è creata con i ragazzi avversari che si sono aggregati ai nostri Galletti per disputare le partite del Torneo. Bellissimo anche il senso di appartenenza dimostrato, alla fine delle partite le parole dei ragazzi erano “Ci siamo diverti anche se mancavano dei nostri compagni di squadra”. Un risultato, questo, che non può non fare inorgoglire gli allenatori e i genitori che anche in questa trasferta ci hanno sostenuto e incoraggiato! Bravi, bravi, bravi!

MILANO
La prima “vera” giornata di primavera ha coinciso con il primo torneo nazionale, il “Capuzzoni”: una bella giornata di sole, tanti campi pieni di giovani atleti, genitori “carichi” e pronti a tifare. Ci sono tutti gli ingredienti per fare bene, compresa la carica dei Galletti che aspettano questo appuntamento da diversi giorni; il girone di qualificazione ci regala avversari tosti: Amatori&Union, Benetton Treviso, Valpolicella e Gispi Prato in ordine di sfida. Un inizio brusco con la milanese, sconfitta rocambolesca, a cui è seguita una doppietta di prestazioni da applauso, nonostante il risultato: una prova di carattere e di crescita che ben è rimarcata dai due avevrsari trovati. Peccato la chiusura del girone con il black-out nella partita con Prato ma le energie, soprattutto mentali, sono “in riserva”; una ripresa poi sicuramente di carattere nelle due successive sfide: Cus Pavia è battuto con buon margine e sicurezza, quindi l’ultima partita con Rugby Varese. Una sfida quasi “storica” con i diavoli terminata con un equo e meritato pareggio tra le due formazioni, entrambe determinate a chiudere il torneo in bellezza. Sotto l’applauso dei genitori che ci hanno tifato per tutte le partite si chiude una faticosa prima esperienza di torneo “di livello”; una giornata che ha regalato vissuto di gioco, esperienza e motivazioni ai nostri ragazzi. Questo forse il punto più positivo e auspicato dallo Staff, le prossime sfide saranno sicuramente della stessa difficoltà e forse anche superiori. A maggiore sfida però sappiamo che seguirà maggiore impegno e quindi soddisfazione, ne siamo certi. Avanti così, Galletti! Alé Para!