#minirugby: Raggruppamenti a Lainate, Monza e Verbania 15.11.2015

Under 8 – Monza/Verbania
Bella prova di carattere ieri dei pulcini rosso blu,  in una giornata ricca di placcaggi, recuperi, ripartenza e mete, i piccoli atleti hanno cercato di mettere in pratica tutto ciò su cui hanno lavorato durante la settimana. Le soddisfazioni più grandi arriveranno sicuramente, passando da questi piccoli ma importanti risultati. Quattro  squadre in campo tra Monza e Verbania, le più esperte danno sfoggio di tutta la loro capacità ed esperienza, confermandosi e migliorando le loro performance. Bella la risposta anche dei più piccoli ed inesperti che lottando su tutti i palloni con grinta invidiabile dimostrano di voler crescere il più velocemente possibile.
Se questi sono i presupposti né vedremo delle belle. .
Il futuro, per questi giovani atleti, è ancora  tutto da scoprire. Per non dimenticare Parigi 13-11-2015.
Under 10 – Monza
Anche oggi i complimenti vanno a tutte le Nostre Under dai più piccolini ai più grandi, dai “veterani” ai nuovi arrivati che oggi hanno esordito, tutti hanno espresso un ottimo gioco mettendo in pratica quello che hanno imparato fino ad ora, combattendo su ogni pallone con correttezza e determinazione! Un terzo, ottavo e decimo posto coronano la giornata della Under10 che ha incrociato sul campo Monza, Cus Milano e Parco Sempione! Complimenti ai nostri ragazzi e ai loro educatori e grazie a tutti i genitori che affollano le tribune! AléPara!
Under 12 – Lainate
Una bella giornata di minirugby anche per la nostra U12 che scende in campo due settimane dopo il Trofeo “Capuzzoni”: tanta la voglia di giocare e la cornice di tempo e pubblico è perfetta.
Un intenso minuto di silenzio a ricordo delle vittime di Parigi è il tributo di tutti i presenti, giocatori e pubblico che si chiude con un commosso applauso. Grande incitamento per i Galletti che disputano due belle partite con Tradate e Malpensa, per chiudere poi con la partita con Lainate il tris di incontri programmati. Soddisfazione per i risultati ma soprattutto per la crescita di un gruppo che si è presentato preparato e numeroso (ben 23!), riuscendo a fare anche esordire qualche nuovo giocatore che si è unito alla squadra nei mesi precendenti. AléPara!