Minirugby – 05.03.2017

U6

Sveglia presto domenica mattina per i nostri Galletti, trasferta a Gussago (BS).Sole e cielo azzurro, atmosfera perfetta per una domenica di Rugby!
Al Centro Sportivo “C.Corcione” abbiamo incontrato i padroni di casa, i nostri “vicini” dell’ASR Milano e i ragazzi del Brescia. Partite intense e molto fisiche ma i nostri Galletti si sono fatti trovare più che preparati, sempre pronti a placcare senza paura e a sostenere i compagni in avanzamento. Bravi!
Grazie a tutti per le delizie preparate per il terzo tempo e per il tifo. Ci rivediamo a Para!
#alèpara

U8

Secondo impegno di quest’anno rugbistico per la nostra sprizzante U8. Domenica 5 marzo il galletto ha slargato il becco e fatto “Chirichichì” ancora una volta…e precisamente alle 6 e mezza di mattina!
Destinazione : Campo Sportivo “Corcione” di Gussago – Brescia.
I nostri guerrieri sono contatissimi, “decimati” dai malanni di stagione. Le due squadre schierate in campo capiscono fin da subito come andrà la mattinata: niente spazio per il riposo, niente cambi…oggi si gioca dal primo all’ultimo minuto. In campo ci troviamo di fronte il Gussago, Lumezzane, Brescia e Asr Milano.
Gli avversari che incontriamo sono molto diversi tra loro, alcuni ancora alle “prime armi” altri già ben navigati, alcune squadre schierate con solo l’annata dei più piccoli ed altre che ci fanno guardare alcuni bambini con la testa rivolta all’insù: poco importa. Il nostro obiettivo è sempre lo stesso, la meta da fare sempre la stessa. Non importa chi c’è davanti a me, come non importa di quanto questo tempo pazzerello di marzo mi faccia mettere due termiche ad inizio partita per poi un attimo dopo volermi far fare la fine del pollo al vapore con un sole sbucato all’improvviso.

Partite giocate dall’inizio alla fine con tanta grinta e tenacia, senza paura di dimostrare quello che sappiamo fare. Talvolta ci chiediamo se noi educatori stiamo facendo il lavoro giusto, ci chiediamo su cosa lavorare meglio, su cosa insistere… Sul placcaggio, sul recupero del pallone, sulla continuità, sul coraggio, sulla fiducia in se stessi, sulla fiducia nel compagno di squadra.. Sul campo di Gussago abbiamo avuto la risposta: le due squadre in campo hanno dato vita ad uno spettacolo eccezionale considerata la giovane età dei nostri pulcini.
Nessun cambio e tanto spirito di sacrificio,voglia di continuare ad aiutare i compagni e dare una mano a tutta la squadra e continuare ad essere ad ogni costo parte del gruppo, quasi a rimarcare che tutti vogliono lasciare il segno nella “storia” di questa U8.

Prendere un brutto colpo e con le lacrime agli occhi stringere i denti con grinta e coraggio e continuare a lottare per non  abbandonare la partita e lasciare i compagni in inferiorità numerica è solo una delle scene fantastiche al quale abbiamo assistito da bordo campo.. e ci fa capire quanto sia importante e fondamentale fin dalla più tenera età il desiderio di affermazione e la voglia di emergere e far capolino con la testa (e pallone in questo caso) urlando con coraggio “CI SONO ANCH’IO” oltre la fitta matassa di situazioni che ci presenta la vita. Insomma i nostri Galletti hanno dimostrato che un avversario potrà pur essere più forte e più grosso di noi, ma la loro meta dovranno guadagnarsela prima di arrivare a schiacciarla.

Continuate così piccoli campioni.. La strada è lunga ma siamo su quella giusta.
Alè Para

U10

Galletti U10 in trasferta a Gussago (BS) quest’ultima domenica, sicuramente una levataccia per i nostri piccoli atleti e per i loro genitori, ripagata però da un ottima prestazione corale.
Due squadre rossoblu, la prima composta dai più piccoli del 2008 la seconda quasi interamente da 2007, hanno affrontato i pari età di Gussago, Brescia e Lumezzane dimostrando una crescita su tutti i fronti sia in difesa che in attacco, il lavoro svolto con impegno durante la settimana da i suoi frutti.
La strada è lunga ma le soddisfazioni stanno arrivando, non importa il risultato, importa la crescita sportiva e soprattutto umana dei nostri galletti, si incomincia a pensare in campo come “noi” e non più come “io” e basta. Ci si rende conto dell’importanza fondamentale dei compagni che poi automaticamente diventano anche amici fuori dal campo.
Tante mete, tanti placcaggi 2 vittorie e una sconfitta per le due squadre rossoblu sono il tabellino di questa bellissima giornata di rugby ma soprattutto di amicizia.
Un grazie va come sempre ai genitori e agli accompagnatori che ogni domenica ci seguono con entusiasmo tifando in modo sportivo e caloroso i galletti.
Prossimo appuntamento tra due domeniche a Abbiategrasso.
Forza para!!