Faber est suae quisque fortunae

I nostri Cadetti sono tornati da 3 giorni ritiro a Schilpario sotto la guida di coach Antonioni.

Ecco il resoconto di uno dei ragazzi.

 

Schilpario – 14-15-16/09/2012

 

“Ciascuno è artefice della propria sorte” … l’antica saggezza dei latini è ancora un faro che rischiara la nostra società ed è con questo motto che i ragazzi di Valerio hanno organizzato questa trasferta pre-campionato.

Quest’anno i galletti hanno voglia di dimostrare il loro valore sul campo, perciò hanno cominciato a gettare le basi di  un percorso che li porterà a togliersi sicuramente qualche soddisfazione nel corso della prossima stagione.

Il luogo prescelto per il ritiro rievoca il ricordo delle estati trascorse su sentieri di montagna con i propri amici e il prete che guidava la fila di giovani alpini.

 

Lontano dalla routine quotidiana il clima è disteso e come sospeso nella pace millenaria delle montagne … al contrario il lavoro di preparazione atletica e di rifinitura tecnica è massacrante … i muscoli sono tesi allo spasmo e “l’aria fina” tende ad ingolfare i cervelli.

Alla sera Morfeo non fatica ad accoglierci tra le sue braccia, quando si crolla esausti nei propri letti l’ultimo pensiero è la soddisfazione.

Gli indolenzimenti e i dolori fanno parte del gioco ma sono il segnale che la fatica di oggi sarà la gioia di domani.

 

Le amicizie si rinsaldano, il gruppo si compatta ogni momento che passa e solo nella fatica quotidiana ci si può rafforzare.

 

Come sempre bravi ai Galletti e un grazie di cuore a Valerio che ha saputo tenerci in riga.

Ad maiora Parabiago!!!, ad maiora!!!.

Forrest “Il Sindaco”

 

Leave a Comment