Serie C: Unni Valcuvia – Rugby Parabiago – 13.10.2016

” Almeno stasera non torno a casa incazzato”

La formazione Cadetta espugna il campo degli Unni Valcuvia dopo una più che brillante prestazione, al termine di una partita ben gestita.

La prima mezz’ora di gioco è un incubo per la formazione ospitante: comincia le danze al 6′ minuto Chiavegato a cui seguiranno poi Coldani, che finalizza al meglio il sostegno al portatore, e Baudo che innescato da Carlone eseguirà un coast to coast di quasi 70 metri.

Va in meta anche Castiglioni (nel suo esordio con la formazione cadetta), Carlone e Maspero (il quale riceverà il giallo al 33′ per un tentativo di ghigliottina). L’uomo in più in mischia porta Valcuvia a un piccolo sussulto (piccolo osservando naturalmente l’interezza dell’incontro, una meta è tutt’altro che un piccolo sussulto…) che li porterà a marcare l’unica loro meta del primo tempo. La reazione arriva subito: Chiavegato marca la meta per Parabiago solo pochi minuti dopo. Le due squadre vanno al riposo col netto parziale di 49 a 10.

Il primo quarto d’ora del secondo tempo vede un Parabiago leggermente in flessione, che subisce il peso della formazione varesina che al 14′ marcheranno la loro seconda e ultima meta. Ancora una volta la reazione arriva puntuale e sarà sempre il solito “Parola” Chiavegato a segnare la sua terza meta. Movimenti in panchina fra le fila rossoblu (escono in ordine: Longoni, Miramonti, Maspero, Aramu, Ferrario, Morlacchi e Baudo), con l’allenatore che fa entrare tutta la panchina (Sinisi, Zanzottera, Bonza, Mezzenzana, Bazzurini, Barbui e Colombo).

Negli ultimi cinque minuti di partita andranno in meta anche Carlone (buon compleanno Micky!!) e Salmoiraghi. Final score: 15 – 70.

Parabiago in campo ha giocato da squadra (nonostante ancora qualche egoismo di troppo) ma soprattutto ha dettato regole e tempi di gioco: consci della “pesantezza” del pack avversario, i Galletti hanno sfruttato la superiore velocità e qualità della linea dei tre-quarti riuscendo a marcare anche in prima fase. Naturalmente la prestazione dei tre-quarti è dipesa anche da un più che ordinato lavoro in mischia che ha concesso fluidità alla manovra rossoblu.

MVP: Tia “Apostata” Chiavegato, solo perchè Aldair era troppo impegnato a ballare la dub con la bandierina.

Complimenti a tutti!!!

Tu-Sai-Chi

FORMAZIONE: 15 Baudo, 14 Ferrario, 13 Carlone, 12 Chiavegato, 11 Longoni, 10 Castiglioni, 9 Albero, 8 Vincini, 7 Aramu, 6 Salmoiraghi, 5 Sanzone, 4 Maspero, 3 Morlacchi, 2 Coldani, 1 Miramonti

PANCHINA : 16 Bonza, 17 Barbui, 18 Mezzenzana, 19 Zanzottera, 20 Sinisi, 21 Bazzurini, 22 Colombo

METE: Chiavegato (3), Coldani, Baudo, Castiglioni, Maspero, Carlone (2), Salmoiraghi

CALCI: Chiavegato (7/7)

MVP: Chiavegato

ALLENATORE: Musazzi