Serie C: Rugby Tradate – Rugby Parabiago – 30.10.2016

Se volessimo riassumere la Domenica vissuta dai galletti starebbe tutta nelle parole: una bella giornata. Il cielo sereno e la temperatura mite hanno infatti inondato il campo di Tradate sul quale i galletti si sono imposti per 25-8. Ma dietro a un risultato schiacciante si nasconde una partita molto combattuta, dove il Parabiago, pur guidando il risultato per tutti gli ottanta minuti, ha dovuto sudare fino all’ultimo prima di trovare la tranquillità del risultato.

La partenza dei galletti è a dire poco arrembante e costringe la squadra di casa a difendersi nei propri 22. La meta arriva dopo 13 minuti di combattimento grazie a un carretto di mischia con Vincini a schiacciare il pallone: Chiavegato trasforma. A questa il Tradate risponde con una timida reazione che porta alla sola conquista di tre punti grazie a un calcio piazzato. Ci penserà Coldani, man of the match, a concludere un’ottima azione di mischia con una meta, chiudendo così il parziale sul 3-15.

La ripresa è di gran lunga più interessante del primo tempo: repentini sono i cambi di fronte grazie ai piedi di entrambi i mediani d’apertura. Ad aprire le marcature è però Tradate che riesce a sfruttare al meglio una ripartenza da calcio di punizione. Da questo momento la squadra di casa non smetterà di crederci e renderà davvero complicato il lavoro per la difesa dei Galletti la quale si dimostrerà comunque solida e preparata: memorabile il placcaggio dell’estremo Baudo che chiude all’ala avversaria la possibilità di involarsi verso la meta.

L’arma in più Parabiago dimostra di averla in una panchina pronta e di qualità la quale permette di avere forze fresche senza cali di tensione, fondamentali in una partita a forte dispendio energetico come questa. Non a caso è proprio negli ultimi 15 minuti che il Parabiago dimostra di avere ancora qualcosa da dire. Ci pensa Vincini a trovare la meta che spezza l’animo agli avversari, sfruttando al meglio una ripartenza da mischia e schiacciando in meta dopo aver superato di forza la linea avversaria. Al minuto 28 il parziale segna 8-20. La meta che sancisce i 5 punti in classifica arriva invece all’ultimo minuto: Schlecht e Chiavegato mostrano tutta la loro qualità e permettono a Longoni di involarsi indisturbato verso la meta.

Grazie a questa bella prestazione Parabiago dimostra coi fatti di volere essere protagonista in campionato. Il percorso verso l’obbiettivo finale è ancora lungo ma le premesse per fare bene non mancano.

PIZZA BOY